Chiudi finestra

LETTERA DEL 3 SETTEMBRE 2004 
Carissimi :
desidero comunicarvi le ultime notizie circa la nostra attività a favore dei 1.150 bambini adottati.
È tornato in questi giorni Livio Taricco dal Togo, dove si è recato per il secondo anno consecutivo. Con il fratello, ha incontrato suor Fidelia e suor Angèle, l’Arcivescovo di Lomè e il Console. Quanto aveva inviato col container è arrivato tutto a destinazione. I bambini stanno bene e le loro famiglie ringraziano Voi per il preziosissimo contributo economico, che permette loro di far frequentare ai figli la scuola. Le suore ci hanno fatto pervenire numerose nuove schede: gradualmente, speriamo di trovare persone disponibili ad adottarle. Dall’Eritrea non giungono buone notizie; la situazione del Paese è sempre precaria causa la guerra mai finita con l’Etiopia. Dal Brasile, padre Giorgio Paiusco ha telefonato per salutare tutti e far sapere che il Centro per i ragazzi, da lui avviato, va avanti bene. Abbiamo avuto la visita di suor Luigia Bonatti, dal Perù, entusiasta per l’aiuto che riceve da Voi. Dagli altri Paesi tutti Vi ringraziano e ci assicurano che tutto procede al meglio. Nel giugno scorso, abbiamo organizzato a Salsomaggiore Terme un riuscitissimo concerto con la “Corale S. Donnino Città di Fidenza”, sempre molto disponibile. E ora una buona notizia. I Dirigenti di Cariparma hanno pensato al nostro gruppo per compiere un gesto etico di notevole valore: sottoscrivere come Istituto diverse centinaia di adozioni a distanza, rilanciando l’iniziativa che continua dal 1993. Si sta definendo nei particolari questo Progetto, certamente unico a livello nazionale ed europeo. Speriamo di essere più precisi quanto prima. Vi auguriamo ogni bene nel Signore invocando la conclusione della guerra, che aumenta i problemi internazionali.
Con tanta riconoscenza.
Don Luigi Guglielmoni
Gruppo “Adozioni a distanza"